Veri Atleti con obiettivi concreti per l’estate: Scopri tutti i loro segreti

Header 3

Le prestazioni e la concentrazione di un Atleta sono sempre al massimo quando c’è un obiettivo concreto da raggiungere. Partendo da questa considerazione, abbiamo deciso di chiedere ad alcuni degli Ambasciatori Freeletics che hanno partecipato al video della nostra nuova campagna “Real People, Real Results”, se il loro obiettivo è essere in forma per l’estate.

Scopri a che cosa punta un vero Atleta, in che modo cerca di raggiungere il proprio traguardo e se l’estate è come molti pensano il periodo in cui riescono a dare il massimo.

Ti presentiamo gli Atleti:

Hanna

Età: 25 anni
Occupazione: studentessa
Luogo in cui si allena: Essen, Germania
Perché si è iscritta a Freeletics: “ero fuori forma e dovevo fare qualcosa per cambiare il mio stile di vita”
Atleta Libero dal: 2015
Workout preferito: Aphrodite

Frase motivazionale preferita:

“Sognare la versione migliore di te non basta, devi agire. Certo non sarà una passeggiata e ti verranno mille dubbi, ma alla fine ce la farai! Non perdere mai la concentrazione, credi in te stesso e in ciò che vuoi raggiungere. Fai vedere al mondo di cosa sei capace!”

Quentin

Età: 26 anni
Occupazione: tecnico nel settore logistico
Luogo in cui si allena: Lille, Francia
Perché si è iscritto a Freeletics: “volevo vedere se il programma di trasformazione funzionava davvero dopo sole 15 settimane (ha funzionato, scopri qui la sua storia)”
Atleta Libero da: marzo 2015
Workout preferito: Kronos e Dione
Frase motivazionale preferita:

“Finché non ci provi, non puoi riuscirci, ma se lo fai potresti scoprire che vali molto di più di quanto avresti mai pensato.”

Che cos’è che ami di più dell’estate?

Hanna: “L’estate è la mia stagione preferita. Divento più attiva e passo la maggior parte del tempo all’aperto ad allenarmi con il mio gruppo di Freeletics o a correre in campagna, vicino alla mia città.”

Quentin: “Non c’è dubbio, il sole. Non vedo l’ora di stare all’aperto e trovare nuovi posti per allenarmi con Freeletics e anche gruppi di persone con cui condividere la mia passione.”

Pensi che abbia senso porsi un obiettivo per l’estate?

Hanna: “Sì, certamente. Passo tutto l’inverno a pianificare gli eventi a cui parteciperò in estate, così quando arriva il momento mi sento alla grande e super motivata. Grazie a questo riesco a vivere meglio anche in inverno dato non amo molto né il freddo, né il buio.”

Quentin: “Personalmente mi pongo degli obiettivi durante tutto l’anno, ma l’estate è il periodo in cui più di altri mi metto davvero alla prova. Ci sono così tante gare ed eventi in estate che è molto facile trovare un obiettivo da raggiungere.”

E’ solo una questione estetica o gli obiettivi che ci si prefissa in estate riguardano più le prestazioni?

Hanna: “Direi entrambe le cose. Sicuramente voglio un corpo più scolpito per l’estate, soprattutto le gambe e gli addominali. Questo significa correre di più e fare più esercizi mirati agli addominali come i Leg Levers: non sono per niente piacevoli, lo so, ma funzionano davvero. Per quanto riguarda le prestazioni ho in programma di partecipare a qualche gara a ostacoli nei prossimi mesi come la Spartan Race, quindi incrementare la corsa e gli esercizi per l’addome non può che tornarmi utile anche in questo senso. So per certo che se non ci si concentra sulle prestazioni non arrivano neanche i risultati da un punto di vista estetico.”

Quentin: “Per me è una questione puramente di prestazioni. Quest’estate vorrei davvero raggiungere la mia migliore condizione fisica di sempre. Mi sono iscritto a un po’ di corse e gare a ostacoli, quindi ho deciso di intensificare l’attività fisica allenandomi per circa 2 ore al giorno, 6 giorni a settimana e abbinando tutte e 3 le app di Freeletics: Gym, Running e Bodyweight. Dal punto di vista estetico posso dire che sicuramente allenerò di più il busto, ma solo perché mi piace quel tipo di esercizi e rafforzare questa parte del corpo mi tornerà utile nelle corse a ostacoli: non lo faccio solo per sfoggiare un bel fisico al mare.”

Come fai a trovare un equilibrio tra allenamento e vacanze?

Hanna: “Porto il materassino per l’allenamento sempre con me. Anche quando voglio fare una vacanza all’insegna del relax, mi piace averlo sempre a portata di mano se per caso mi sento piena di energia o mi viene una gran voglia di allenarmi, il ché devo dire succede molto spesso. Gli allenamenti li programmo sempre per la mattina. In questo modo mi rimane tutto il resto della giornata per riposarmi o visitare qualcosa.”

Quentin: “Trovo sempre il tempo per allenarmi sia a casa che in vacanza, quindi sinceramente non mi cambia niente. La mia vita è già molto bilanciata e mi piace mantenerla così.”

E per quanto riguarda l’alimentazione? Le tue abitudini a tavola cambiano in estate?

Hanna: “Sì. In estate preferisco i cibi freschi come frutta, verdura e insalate invece di dolci e cioccolata. L’unica cosa non proprio sana di cui vado matta in questa stagione è il gelato, in particolare il mio punto debole sono quello alla fragola e alla nocciola. Ma dato che seguo con costanza un’alimentazione sana, penso che non ci sia niente di male nel concedermi qualche sfizio di tanto in tanto. Penso che sia molto importante godersi le vacanze estive e provare anche cibi diversi. Soprattutto perché so di aver lavorato sodo fino ad ora e sono certa di continuare a fare così anche quando tornerò dalle vacanze.”

Quentin: “Non proprio. In generale cerco di attenermi a un’alimentazione sana durante tutto l’anno mangiando yogurt di soia e frutta fresca a colazione, carne con contorno di verdure a pranzo e poco a cena, magari delle uova. L’unica vera differenza è che mangio più frutta di stagione in estate.”

Vuoi condividere la tua regola d’oro sull’alimentazione?

Hanna: “Stai lontano da fast food e alcol.”

Quentin: “Non sono sicuro che questa sia una regola ma personalmente mangio ogni tre ore. Cerco anche di evitare tutti gli zuccheri artificiali e di mangiare solo carboidrati in versione integrale. Ogni tanto mi concedo un giorno per sgarrare in cui in pratica sto meno attento all’alimentazione, ma in generale posso dire che mangio in modo sano tutto l’anno.”

Un’ultima domanda, perché pensi di essere stato scelto per la campagna “Real People, Real Results”?

Hanna: “Penso perché molte ragazze possono immedesimarsi in me. Non sono troppo muscolosa e a dire la verità ci sono persone che sembrano più sportive e hanno tempi migliori di me, ma questo non fa di me un Atleta meno importante. Ho un grande obiettivo, una forte disciplina e cerco sempre di ispirare e motivare gli altri. Ed è questo secondo me il vero significato di Atleta Libero.”

Quentin: “Credo perché dal primo minuto in cui ho iniziato ad allenarmi con Freeletics ho dato tutto me stesso e ho lavorato sodo. La mia vita è cambiata completamente: prima ero addirittura più timido e introverso. Non avevo un obiettivo e qualcosa per cui impegnarmi. Ma grazie all’allenamento e alla mia grande dedizione, adesso sono un altro. E penso che questo è il messaggio che Freeletics vuole passare al mondo.”

Tutti i volti che vedi in questo video sono veri utenti di Freeletics. Veri Atleti con obiettivi concreti. Incontra anche Jeanne e Gustavo sul Blog di Freeletics o seguili sulla app, e scopri come diventare un Atleta Libero e raggiungere i tuoi obiettivi più ambiziosi.

Embedded content: https://www.youtube.com/embed/x0SO4nPIwLs

Segui questi Atleti Liberi sulla app Freeletics Bodyweight:

Jeanne, Gustavo, Hanna, Quentin