“Addio chili di troppo, benvenuta autostima.” – La storia di Rodrigo

Header Rodrigo

E’ da quando sei piccolo che combatti con i chili di troppo? Inizi a chiederti se riuscirai mai a essere soddisfatto del tuo aspetto fisico? Qualunque sia la tua storia, non rinunciare mai ai tuoi obiettivi. Rodrigo, 27 anni, vive a San Paolo del Brasile e per anni ha lottato con la sua scarsa autostima. E’ sempre stato sovrappeso anche se faceva una vita attiva. Ma adesso, dopo aver perso 19 kg in soli 6 mesi di allenamento con Freeletics, ha capito che tutto è possibile. Gli abbiamo chiesto di condividere la sua storia, convinti che saprà ispirare chi si trova nella medesima situazione. Ecco cosa ci ha raccontato.

Che cosa ti ha spinto a voler diventare la versione migliore di te stesso?

“Da che ho memoria, la mancanza di autostima ha sempre fatto parte di me, con effetti molto negativi su gran parte della mia giovinezza. In pratica ero perennemente in una condizione di sovrappeso, nonostante facessi nuoto, giocassi a baseball e frequentassi regolarmente la palestra vicino a casa. La cosa peggiore era che il mio peso sembrava non cambiare mai di una virgola indipendentemente da tutto quello che facevo per dimagrire. A volte capitava che perdessi qualche chilo, ma poi finivo subito per riprenderlo. Poco dopo aver compiuto 27 anni, ho scoperto di avere la pressione alta. Quella è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso: ero stufo e sapevo che dovevo assolutamente trovare una soluzione sostenibile a lungo termine che mi permettesse di iniziare un cambiamento vero.”

Come sei venuto a conoscenza di Freeletics?

“Ho scoperto l’esistenza di Freeletics guardando il video della trasformazione di Levent su Facebook. Mi sono incuriosito e mi si è aperto un mondo: tantissime persone usavano Freeletics per allenarsi ed erano in grado di dimostrare di aver ottenuto ottimi risultati in termini di perdita di peso. E’ stato così che mi sono convinto del fatto che il programma proposto da Freeletics era esattamente la spinta motivazionale che mi serviva per provare a mettermi in forma.”

Che cosa ti ha aiutato a tenere alta la motivazione?

“I primi cambiamenti fisici sono arrivati molto in fretta all’inizio e questo mi ha davvero aiutato a rimanere motivato. Dato che l’allenamento non faceva ancora parte della mia routine quotidiana, avevo bisogno proprio di questo per andare avanti. Entro la fine della seconda settimana mi sentivo già diverso: avevo più energia e anche più autostima. Già solo il fatto di avere un obiettivo su cui stavo lavorando sodo aumentava la fiducia in me stesso e mi faceva stare bene. Ma con l’allenamento non era migliorato solo il mio approccio alla vita, infatti quando mi sono pesato dopo quattro settimane avevo già perso 4 kg!

Settimana dopo settimana i vestiti mi stavano sempre più larghi e il mio corpo diventava più forte e veloce. Anche quando i risultati hanno iniziato a stabilizzarsi un pochino, non mi sono lasciato scoraggiare. Anzi, questo mi ha dato la spinta per dare ancora di più. Mi sentivo alla grande: ero deciso ad andare avanti, rispettando la promessa che avevo fatto a me stesso senza mai mollare prima di aver raggiunto il mio obiettivo.”

Qual è stata la sfida più dura che hai dovuto affrontare durante la tua trasformazione?

“Rispettare una dieta sana è stata una cosa davvero molto difficile all’inizio. Dato che sono sempre stato una buona forchetta, cambiare le mie abitudini alimentari non è stato affatto facile. Prima di iniziare ad allenarmi, normalmente mangiavo grandi quantità di cibo spazzatura senza pensarci troppo su e anche quando si trattava dei pasti principali non ho mai preso in considerazione l’idea di stare attento alle porzioni. Ma dato che ero consapevole che per ottenere risultati sostenibili è fondamentale alimentarsi in modo corretto, mi ero anche rassegnato al fatto che questo era un aspetto su cui avrei dovuto assolutamente lavorare. Ed è proprio ciò che ho fatto.”

Cosa puoi dirci della tua alimentazione al momento?

“Ho la tendenza a prendere peso molto facilmente, quindi per me è di vitale importanza seguire quotidianamente una dieta controllata. Fornire al mio corpo i nutrienti di cui ha bisogno attraverso un’alimentazione sana ha avuto un ruolo davvero essenziale nella mia trasformazione e continua ad averlo.”

Un’ultima domanda, che cos’altro hai imparato durante il tuo percorso con Freeletics?

“Allenarmi con Freeletics mi ha insegnato a pensare che tutto è possibile quando ci si dedica a qualcosa anima e corpo: è l’impegno la vera chiave del successo. Il cambiamento più grande e significativo che ho notato da quando ho iniziato ad allenarmi è stato quello di aver acquisito più sicurezza in me. Essendo sempre stato un tipo con pochissima autostima, è davvero appagante vedere l’impatto che questa ritrovata sicurezza in me ha sulla vita di tutti i giorni. Adesso so che tutto è possibile se sono concentrato sull’obiettivo e mi impegno.”

Adesso tocca a te. Basta con le scuse. E’ arrivato il momento di iniziare la tua trasformazione per essere il protagonista della prossima storia di successo. Sei pronto a dimostrare quanto vali?