“La forza di cui avevo bisogno proprio quando mi sentivo più debole.” – La storia di Christiane

Christiane Header

Ogni giorno, in tanti ci scrivono chiedendoci di condividere la loro storia. Una di queste storie ci ha davvero colpiti. Christiane è un Atleta Libero con un messaggio molto potente: imparare a godersi ogni momento della propria vita. Se vuoi cambiare, allora impegnati per farlo, non domani, non il prossimo anno, adesso! Perché proprio com’è successo a Christiane, la vita può prendere una svolta inaspettata. Questa è la sua storia.

Embedded content: https://www.youtube.com/embed/mXsR8ZZhunw

Come ogni ventottenne, vivevo la vita al massimo. Facevo piani per il futuro, progettavo viaggi intorno al mondo e mi prendevo cura del mio benessere, facendo attività fisica con Freeletics e allenandomi per partecipare a una mezza maratona. Si può dire che mi godevo ogni momento e mi sentivo sempre più forte. Ma un giorno la mia vita ha preso una svolta inaspettata e di colpo mi sono trovata scaraventata in una realtà da cui avrei avuto una grande lezione di vita. Una lezione che ora voglio condividere.

christiane

A maggio del 2015, ho scoperto di avere un nodulo. Dopo essere stata rassicurata dal medico sulla sua natura, ho continuato a fare la vita di sempre, ho prenotato il viaggio dei miei sogni in Vietnam per l’estate e deciso di fare asportare il nodulo prima di partire. Allora, non immaginavo nemmeno che quello che avrebbe dovuto essere un semplice controllo preoperatorio, avrebbe cambiato la mia vita per sempre.

Quando mi dissero che era un cancro, il mondo mi è crollato addosso. Ma com’è potuto capitare proprio a me? Perché? Cosa ho fatto di male per meritarmelo? Poco prima avevo una vita meravigliosa davanti a me e all’improvviso non mi rimaneva più niente. Mentre aspettavo i risultati dell’esame che avrebbe determinato la gravità della malattia, ho preso una decisione: se il cancro fosse già stato in uno stadio avanzato, mi sarei arresa, non mi sarei sottoposta a nessun trattamento, avrei semplicemente trascorso il tempo che mi rimaneva da vivere viaggiando e realizzando tutti i miei sogni.

Per fortuna il cancro era circoscritto, così ho deciso di curarmi e combattere con tutta me stessa, ripetendo tra me e me che non mi sarei fatta rovinare la vita da quell’imprevisto: ero determinata a conquistare i miei obiettivi e niente avrebbe potuto fermarmi. La positività e la forza mentale che avevo sviluppato grazie a Freeletics sono diventate la mia arma più potente e ancora oggi mi aiutano ad affrontare a testa alta ogni giorno. E’ stato proprio lo sport a darmi quella forza che mi serviva proprio quando ero più debole.

christiane

Non so esattamente quando mi sentirò meglio ma questo non può certo fermarmi, continuo a guardare avanti e fare piani per il futuro. Se mi capita di dover tenere in sospeso qualcosa a causa di una cura o un’operazione, non c’è problema, non mi lascio mica abbattere, anzi prefisso subito un altro obiettivo. In questo momento ad esempio, mi sto preparando per una mezza maratona. Non sono sicura al 100% di farcela ma continuo comunque ad allenarmi al massimo con la speranza che tutta la mia positività mi aiuti.

christiane

Studi dimostrano che l’attività fisica ha un impatto decisamente positivo su malattie come il cancro. Tengo sempre i miei medici informati riguardo agli allenamenti, che ovviamente faccio tenendo sempre conto delle mie condizioni e loro mi spingono a continuare così. Se le mie condizioni peggiorano e non mi sento molto bene, sono loro a dirmi di fare un periodo di pausa e riposarmi. Ma di solito mi appoggiano al 100% e mi citano con gli altri pazienti come un esempio da seguire.

E’ ovvio che provo molta frustrazione quando vedo che i miei tempi peggiorano, soprattutto perché prima di ammalarmi mi allenavo duramente e raggiungevo ottimi risultati. Prima riuscivo a fare anche tre Workout senza problemi, mentre adesso dopo 5 o 10 Burpees sono già esausta. Ma sai una cosa? Quando completo l’allenamento sono già contenta.

A dire la verità però, una delle cose che mi dispiace di più è vedere che molte persone che hanno la possibilità di fare sport, sono in forma, in salute e non hanno impedimenti di alcun tipo, danno tutto per scontato. Li invidio perché non capiscono quanto sono fortunati. Non c’è niente che desidero di più di avere le stesse opportunità che hanno loro.

So di non essere più una ventinovenne come tutte le altre, ma io sento di avere tutta la gioia di vivere dei miei coetanei. Semplicemente cerco di godermi ogni momento della mia vita. Anche se questa malattia è fuori dal mio controllo, sento ancora di avere in mano le redini della mia vita e continuo a fare le cose che mi piacciono. Continuo ad allenarmi nonostante sia debole e la chemioterapia mi lasci spossata e senza forze. E’ quello che mi piace fare e sono determinata a continuare così.

christiane

Questo è il messaggio che voglio dare per ispirare tutti quelli che stanno affrontando la mia stessa esperienza. Non lasciare che la malattia prenda il controllo sulla tua vita perché certamente non è il tuo futuro. Sei tu ad avere il controllo su ciò che vuoi fare. Cerca di essere sempre positivo per vincere questa battaglia!

Ma questo vale anche per chi non soffre di malattie così gravi. E’ normale che ci siano giornate difficili, momenti in cui proprio non si ha voglia o energia per alzarsi dal divano, va benissimo, ma non bisogna dimenticare mai quanto sei fortunato, anche solo per il fatto di poter scegliere. Darei tutto quello che ho per essere al tuo posto, quindi non dare mai la tua salute per scontata. Non sprecare un altro secondo in più della tua preziosa vita.

christiane

L’unica cosa che può parlare davvero di te sono le tue azioni. Da questo momento in poi, impara a considerare ogni giorno come un’opportunità per lasciare il segno, goditi ogni minuto perché una volta passato, non lo riavrai indietro. Ricordati sempre, anche nei momenti più bui, che sei uno di quei fortunati che ha il pieno controllo della sua vita, del suo futuro e del suo destino. Il successo, la felicità e il potere sulla tua vita non te li può dare nessuno, sei tu che te li devi conquistare e con Freeletics ce la farai.

Grazie Christiane per aver condiviso la tua storia.

Siamo davvero orgogliosi di averti nella nostra squadra.