Ottieni il tuo Coach

Oltre le scuse: perché possiamo diventare tutti corridori

Oltre le scuse: perché possiamo diventare tutti corridori

Pensi che per te sia geneticamente impossibile correre? Non hai tempo? Temi che la corsa non sia adatta ai tuoi obiettivi o interferisca con il tuo piano d'allenamento? E se fossero solo scuse? Se vuoi diventare un corridore, ci riuscirai. Ecco perché vogliamo aiutarti a superare ogni ostacolo e dimostrarti che l'unica cosa che ti ferma sei tu.

Scusa n.1: non sono capace

Correre è un movimento naturale per l'essere umano, se non il più innato di tutti. Siamo creature bipedi, siamo nati per correre. Non a caso nel linguaggio antropologico e medico siamo definiti "macchine da corsa". La corsa fa lavorare circa il 70% dei nostri muscoli, una percentuale irraggiungibile con qualsiasi altro movimento. I nostri antenati correvano normalmente per chilometri e chilometri, mentre noi passiamo tutto il giorno seduti a una scrivania. È ora di cambiare e tornare alle origini.

Scusa n.2: non ho tempo

Ci sono 168 ore in una settimana. Calcolando 8 ore per dormire e 8 per lavorare, restano 64 ore per altre attività. Dunque, 30 minuti di esercizio equivalgono solamente al 2% della tua giornata. Come investimento non sembra niente male. Se programmi la settimana in anticipo, inserire 3 o 4 allenamenti nella tua agenda non sarà un problema, soprattutto se consideri che alcuni dei workout più corti di Freeletics Running si possono completare in circa 20 minuti o anche meno. Prova a farne uno quando esci dal lavoro e risparmiati il traffico sulla strada di casa, approfitta della pausa pranzo per correre e mangia subito dopo qualcosa che avevi preparato in anticipo, oppure alzati un po' prima e opta per una corsa mattutina.

Scusa n.3: perderò massa muscolare

Correre è controproducente quando si cerca di sviluppare i muscoli? Dipende da che tipo di fibre muscolari sono coinvolte nell'allenamento, il che a sua volta è legato all'intensità e alla durata dell'attività. Gli sprint, per esempio, stimolano lo sviluppo dei muscoli, perché al massimo delle prestazioni il movimento esplosivo favorisce il rilascio degli ormoni della crescita, oltre a richiedere enorme sforzo alle fibre muscolari, aumentandone il volume. E anche se una corsa di resistenza sopra i 5 km fa lavorare le fibre rosse, non vuol dire che si verificherà una riduzione di massa significativa se fornisci al tuo corpo fonti d'energia sufficienti. Il fattore chiave nella crescita muscolare è sempre una dieta equilibrata, ricca dei nutrienti necessari. E poi, un'ottima forma fisica e capacità atletiche a tutto tondo sono più importanti di qualche chilo di muscoli extra, non credi?

Scusa n.4: è dannoso

Correre regolarmente mette a rischio le articolazioni? La verità è che la corsa non danneggia le articolazioni, al contrario le allena e le rinforza perché l'esercizio costante aumenta la produzione di liquido sinoviale e migliora la circolazione. Quindi non preoccuparti se hai avuto problemi alle articolazioni in passato: correre non ti farà male. Cerca solo di non esagerare all'inizio e presta attenzione al movimento e alla tecnica: se senti che ti viene naturale, vuol dire che stai correndo nel modo giusto.