Il tè matcha ha le carte in regola per spodestare il tanto amato caffè?

Header

Hai le batterie scariche? Hai bisogno di una sferzata di energia? Perché la mattina non provi a bere una tazza di tè matcha invece del solito caffè? Non è una di quelle classiche mode alimentari destinate a cadere nel dimenticatoio in poco tempo, anzi c’è una ragione ben precisa per cui molti decidono di lasciare il caffè al supermercato e mettere questo tè super energizzante nel carrello. Continua a leggere per scoprire di più.

Che cos’è il tè matcha?

Il tè matcha si produce da foglie di tè macinate a pietra fino a ottenere una polvere fine di colore verde. Che differenza c’è tra una tazza di tè verde e una di tè matcha? Bere una tazza di tè verde consente di usufruire solo in parte dei benefici nutrizionali di questa popolare bevanda. Tutta la sua ricchezza infatti sta nelle foglie ed è proprio perché il tè matcha si ottiene a partire dalle foglie intere di tè, che preserva tutti i preziosi minerali, gli antiossidanti e gli amminoacidi del tè verde.
Curiosità: le proprietà nutrizionali di una sola tazza di tè matcha equivalgono ad almeno dieci tazze di infuso di tè verde.

Matcha o caffè?

Il caffè, per chi lo ama, ha un sapore e un aroma insostituibili. Ma confrontando caffè e matcha dal punto di vista dei valori nutrizionali è chiaro che il primato spetta al tè matcha. Di seguito ti spieghiamo il perché.

Dopo aver bevuto una tazza di tè matcha, la caffeina viene assorbita molto lentamente (in 6 ore), consentendo al corpo di usufruire di una carica di energia ben distribuita nel tempo, al contrario di quanto avviene con il caffè che dà origine a una scossa di energia destinata a perdere di intensità in fretta. Questo succede perché il tè matcha contiene un amminoacido molto raro detto L-teanina responsabile dei suoi effetti miracolosi, come ad esempio l’aumento della concentrazione e dell’attenzione per alcune ore.

Caffeina e L-teanina: un’accoppiata davvero vincente

Caffeina e L-teanina sono una coppia perfetta perché l’una va a sopperire i punti deboli dell’altra. La caffeina stimola la concentrazione e i livelli di energia ma fa anche aumentare il battito cardiaco, la pressione sanguigna e sensazioni negative come l’ansia. Invece, la L-teanina agisce come un tranquillante naturale favorendo la diminuzione del battito cardiaco, della pressione sanguigna e stimolando lo sviluppo di onde cerebrali alfa nel cervello che consentono di raggiungere una condizione di rilassatezza pur mantenendo la massima capacità di concentrazione. Qual è il risultato? Grazie a un assorbimento più lento della caffeina, ci si sente pieni di energia più a lungo senza però essere agitati o ansiosi.

Non sarà il solito “superfood” che poi passa di moda?

A differenza di tanti altri superfood energizzanti spesso pubblicizzati solo perché di moda, il tè matcha fa davvero la differenza sul campo di allenamento. Come abbiamo già detto, la combinazione di caffeina e L-teanina dà una carica di energia al corpo e rilassa la mente. Ricerche scientifiche hanno anche evidenziato che è in grado di aumentare i livelli di attenzione durante l’esercizio fisico. E c’è molto di più: l’antiossidante epigallocatechina gallato (EGCG) costituisce fino al 60% delle catechine presenti nel tè matcha a cui sono riconosciute proprietà anti-tumorali. E come se questo già non bastasse, è stato dimostrato che il tè matcha ha proprietà antibiotiche che favoriscono il benessere generale e aumentano le difese del sistema immunitario. Proprio ciò che serve in vista dell’inverno!

Se sei meteoropatico, la mattina hai bisogno di una carica di energia o semplicemente ti sei stufato di bere sempre caffè (sembra impossibile ma può capitare), allora devi assolutamente provare il tè matcha.

Tieniti pronto perché stanno per arrivare tante ricette energizzanti a base di tè matcha sul Blog.

Goditi una bella tazza di tè matcha!