Ottieni il tuo Coach

“Posso farcela. Ho il potenziale. Ce la farò.” – La storia di Julian

Header2

Hai sempre voluto essere più muscoloso? Continua a leggere e scopri come ha fatto Julian a superare i suoi dubbi, sviluppare 7 kg di muscoli in soli 4 mesi e cambiare per sempre la sua vita grazie al Gym Coach di Freeletics.

Embedded content: https://www.youtube.com/embed/aaxV2xQMVRw

Niente è impossibile. Ecco la cosa più importante che queste 18 settimane mi hanno insegnato. Prima di provare Freeletics Gym sono sempre stato convinto che un corpo muscoloso fosse un privilegio riservato a pochi e un obiettivo per me irraggiungibile. Ho sempre pensato che, indipendentemente da quanto mi impegnassi, non sarei mai riuscito a raggiungere nessun tipo di traguardo fisico. Oggi so che mi sbagliavo: se sono pronto a dare il massimo, posso arrivare ovunque voglio.

So benissimo cosa si prova a guardare gli altri e pensare “wow, che risultati incredibili ha raggiunto”, “io non ce la farò mai”, “io non arriverò mai così lontano”, “io non avrò mai un corpo così”. L’insicurezza è uno dei tratti più comuni che caratterizzano l’uomo, ma secondo me è anche uno dei più pericolosi perché colpisce proprio uno dei nostri punti più vulnerabili: la fiducia in noi stessi.

Quando ci convinciamo di non poter fare qualcosa, indirizziamo la nostra energia nella parte sbagliata ed è logico che pensando in modo così negativo, non riusciamo a raggiungere nessun obiettivo, né a realizzare nessun desiderio! La nostra forza di volontà e la fiducia in noi stessi sono probabilmente due degli strumenti più potenti a nostra disposizione: utilizzarli nel modo giusto è la chiave per ottenere qualsiasi cosa. È proprio questo che ho imparato nelle ultime settimane.

Quando ho deciso insieme a mio fratello gemello Marian di allenarmi per 4 mesi con il Gym Coach della nuova app di Freeletics, non sapevo cosa mi avrebbe aspettato. Ho semplicemente pensato che tornare finalmente a fare un po’ di sport e magari sviluppare un po’ di forza non sarebbe stato male.

Le prime settimane sono state durissime e, come al solito, ho avuto tanti dubbi. Mi ero già iscritto varie volte in palestra negli ultimi anni, ma senza mai raggiungere grandi risultati. L’allenamento con Freeletics Gym è stato qualcosa di completamente nuovo per me, anche perché richiedeva solo l’uso dei bilancieri e di nessun’altra attrezzatura. Mi sono dovuto abituare lentamente ai movimenti funzionali e complessi come gli Squats e i Deadlifts, cercando all’inizio soprattutto di impararli, eseguirli correttamente e trovare il peso giusto. Sono andato in palestra quattro volte a settimana, anche se dopo il lavoro avevo voglia solo di buttarmi sul divano e ogni giorno mi venivano in mente tanti ottimi motivi per saltare l’allenamento. Non so nemmeno quante volte mi sono chiesto “ma perché lo sto facendo?”, oppure “sarà davvero quello che voglio?”. Ma l’esperienza me lo aveva insegnato: il mio corpo non sarebbe cambiato da solo!

La prima cosa che ho fatto è stata accettare la sfida, soprattutto perché anche mio fratello Marian voleva provarci e non volevo deluderlo. Dopo le prime settimane ho iniziato a diventare più forte, gli esercizi hanno iniziato a piacermi di più e mi sono abituato alla routine di allenamento. Il mio corpo è cambiato? Ebbene no. A quel punto ho iniziato ad avere ancora più dubbi. Era successo proprio quello che avevo previsto e quello che avevo già vissuto le altre volte che mi ero allenato in palestra. Ad un certo punto Marian si è ammalato e non ci siamo più potuti allenare insieme. Io però ho deciso di non mollare e ho provato a concentrarmi di più sul mio corpo. Ormai mi piaceva allenarmi, aumentare i chili da sollevare, migliorare la mia tecnica e diventare più veloce. Ho deciso di andare avanti senza rifletterci troppo e ne è valsa la pena. I dubbi pian piano sono spariti e la mia motivazione è diventata sempre più grande: volevo vedere fino a dove sarei arrivato. Per la prima volta ho cambiato il mio modo di vedere le cose e poi, all’improvviso, ho notato che iniziava a cambiare anche il mio corpo!

Mi sono spinto non solo oltre i miei limiti mentali, ma anche fisici. Con il tempo ho capito di cosa fossi capace. Ogni volta che finivo l’allenamento provavo una sensazione fantastica: sapevo di aver dato il massimo! Poi sono arrivati i cambiamenti fisici: i miei muscoli sono diventati più forti, il mio corpo più potente e, per la prima volta nella mia vita, la mia massa muscolare è aumentata! All’inizio non riuscivo a credere di essere davvero io il ragazzo che vedevo allo specchio. Solo qualche mese prima mi era capitato di vedere altri atleti, di pensare “wow, che risultati incredibili hanno raggiunto!” e di credere che io non ci sarei mai riuscito. Ora invece erano gli altri a pensare questo di me! Incredibile. Tutto ciò non ha fatto altro che motivarmi ancora di più e darmi la spinta necessaria per dimostrare a chi mi circonda che tutto è possibile: basta solo credere in se stessi!

Oggi, il fatto di non aver mollato è per me la cosa più importante, ancora più dei cambiamenti fisici! Ora so che posso ottenere tutto ciò che voglio; devo solo essere pronto a dare il massimo. Ho dimostrato a me stesso di poter raggiungere traguardi che ho sempre ritenuto irraggiungibili. Questa consapevolezza mi motiva tantissimo a fissare nuovi obiettivi, perché so che impegnandomi li raggiungerò. Basta lavorare duramente, crederci e avere fiducia in sé!

So come ci si sente a non essere per niente muscolosi per tutta la vita. Ad essere tristi, ad arrivare al punto di darsi per vinti e mollare. So come ci si sente ad andare in palestra e non vedere nessun miglioramento. Ma ora so che il tipo di allenamento giusto e la forza di volontà necessaria per andare avanti sono la chiave per cambiare le cose. Basta solo sapere come fare! Vorrei che tutti coloro che si sentono come mi sentivo io un tempo si avvicinassero a questo sistema di allenamento. Non lasciatevi fermare dal pensiero di non riuscire a fare qualcosa. Fatevi coraggio, seguite il vostro obiettivo e date il massimo. Tra un paio di mesi vi sentirete come mi sento io ora: alla grande!

Posso farcela. Ho il potenziale. Ce la farò.