Ottieni il tuo Coach

È solo per giovani?

MIKE

Quando è stata l'ultima volta che hai rinunciato a qualcosa perché non era adatta alle persone della tua età?

Embedded content: https://www.youtube.com/watch?v=rsyiPoejXcc&feature=youtu.be

La libertà non ha nulla a che fare con l'età. Non ha una data di scadenza o un limite massimo, non svanisce con il passare del tempo, né si perde di anno in anno. La libertà è tua ora come lo sarà domani o fra 10 anni. È eterna. Forse può cambiare forma ma è sempre lì in attesa che tu l'afferri.

Il tempo vola e prima che ce ne accorgiamo certe opportunità non colte sembrano più preziose di quelle che ci attendono. "Ho perso l'occasione", ci diciamo, "è inutile riprovare." Ma l'età non è una barriera fuori dal nostro controllo, bensì un'idea che fabbrichiamo per giustificare il fatto di non avere realizzato ciò che avremmo potuto. Imponiamo dei limiti agli eventi della vita perché definirli e categorizzarli è più comodo e rassicurante. Organizzare minuziosamente la nostra esistenza in caselle da spuntare ci fa sentire sulla strada giusta. Ma quella stessa strada è tracciata proprio da chi vuole essere sicuro di avere una vita "normale", saltando da una tappa ben definita all'altra. Ci hanno convinto che tutto quello che facciamo ha un limite massimo: all'università si va fino a 25 anni, viaggiare per il mondo si fa prima di avere figli, l'attività fisica è solo per i più giovani. Chi ti racconta questa visione del mondo si è già arreso, sono quelli che mettono dei paletti ad ogni momento della vita e che ti dicono che superarli è contro natura e fondamentalmente sbagliato. Creano delle barriere perché sono riconoscibili, identificabili e li fanno sentire a proprio agio.

Quello che non sanno è che sono loro a vivere in una realtà distorta. Infatti, siamo noi a stabilire il valore della nostra età: se ti comporti da vecchio come se fossi già sul viale del tramonto, andrà a finire che lo diventerai davvero. Il nostro atteggiamento mentale non deve cambiare solo perché è passato un altro anno. Continuiamo a crescere, svilupparci e diventare persone migliori fino alla fine e non c'è motivo di fermarsi perché abbiamo oltrepassato una soglia stabilita dalla società. L'età è un ostacolo per la libertà solo se lo vuoi.

È stato dimostrato che un settantenne che fa esercizio cardiovascolare regolare gode di condizioni fisiche paragonabili a quelle di uno studente universitario che conduce una vita prevalentemente sedentaria. Quando ci appelliamo a quanti anni abbiamo per non allenarci, rinunciamo alla nostra libertà in tutte le sue forme, voltiamo le spalle a un futuro sano e attivo e scegliamo di concentrarci sul ricordo di ciò che eravamo piuttosto che sull'immagine di ciò che potremmo essere. Accettare che l'età è un limite per le nostre prestazioni significa riconoscere che questa è la versione finale di noi stessi, che non possiamo più migliorare, che ci accontentiamo di quello che abbiamo e di vivere il resto della nostra esistenza entro i limiti claustrofobici che noi stessi ci siamo imposti. È una prigione volontaria che non abbiamo previsto ma dalla quale è difficile uscire, una volta al sicuro tra le sue mura.

L'età non è solo una barriera, un muro imponente e insuperabile che ci separa inesorabilmente dai nostri obiettivi. È molto peggio: è un freno rassicurante, una scusa che usiamo perché il tempo sfugge al nostro controllo. È inevitabile e irreversibile, non possiamo spegnerla quando ne abbiamo avuto abbastanza. La comodità e la rassegnazione ci impediscono di essere liberi perché quando smettiamo di essere curiosi e di andare avanti ci intrappoliamo da soli e ci lasciamo sprofondare nell'immobilità. Per liberarsi dal giogo dell'età serve coraggio, bisogna ribellarsi alle norme sociali e rinunciare al conforto della strada più semplice. È assolutamente necessario. Forse pensi di essere troppo vecchio, ma non lo sei e non lo sarai mai. Circolano migliaia di video virali di culturisti ottantenni che fanno cose incredibili, quindi non hai proprio scuse per non allenarti solo perché "è roba da ragazzi". Mettiti bene in testa una cosa: non si è mai troppo vecchi.

Quando mettiamo un'etichetta al tempo per allenarsi, sacrifichiamo il resto delle nostre vite. Con il passare degli anni forse qualche porta si chiude, ma se ne aprono tante altre. L'età non deve essere una barriera per la libertà, ma una porta girevole che non si chiude mai: alcune possibilità vanno ed altre vengono. Liberati dal peso degli anni, osa e lo scoprirai da te.

Hai ancora il coraggio di dire che è davvero solo per giovani?

Mike IT