Ottieni il tuo Coach

Non prendere freddo dopo l’allenamento!

CHILLZ_HEAD.JPG

In inverno avere i brividi dopo l’allenamento è perfettamente normale. Ma ti sei mai chiesto perché capita anche in estate? Il motivo è che quel senso di freddo che si percepisce dopo l’attività fisica non dipende dalle condizioni meteo o dalla temperatura esterna. Infatti, una volta terminato l’allenamento, la produzione di calore diminuisce bruscamente, ma mentre il corpo si raffredda si continua a sudare. Questo influisce sulla temperatura corporea ed è per questo che sentiamo freddo. Per fortuna questo fenomeno si può prevenire seguendo alcuni semplici consigli.

Vestiti a strati

Con i vestiti giusti si possono prevenire i colpi di freddo durante e dopo l’allenamento. Vestirsi “a cipolla”, ossia a strati, è sempre la soluzione migliore. In questo modo dopo il riscaldamento potrai togliere lo strato superiore di vestiti e rimetterlo una volta completati gli esercizi. Fidati, anche se dopo l’allenamento ti senti tutto sudato e accaldato, indossare vestiti asciutti è il segreto per evitare l’ipotermia.

Il nostro consiglio: scegli dei vestiti che si asciugano in fretta e per lo strato più esterno utilizza una giacca a vento per proteggerti dal freddo.

Rallenta il ritmo per riscaldarti

Rallentare il ritmo dopo l’allenamento impedisce che la temperatura corporea scenda troppo velocemente. Quando hai finito di allenarti, continua a fare degli esercizi per altri 5-10 minuti ad un’intensità e velocità ridotta per aiutare il corpo a rilassarsi e il battito cardiaco a normalizzarsi. In questo modo anche il flusso sanguigno torna alla sua condizione di normalità e la temperatura del corpo si abbassa gradualmente, così diminuiscono le probabilità di prendere freddo. Ricordati sempre di fare lo stretching finale, perché contribuisce a ridurre i dolori muscolari e il rischio di infortuni.

Rimani idratato

Bere a sufficienza prima dell’allenamento può avere un grande impatto sulla condizione del corpo a workout finito. E’ fondamentale per regolare la temperatura corporea. La disidratazione può portare a brividi di freddo, nausea, giramenti di testa e crampi. Anche quando fuori fa caldo.

Inoltre ricordati sempre di ripristinare i liquidi persi durante l’allenamento. Acqua calda con limone e zenzero sono sempre un’ottima soluzione per riscaldarsi.

Attento ai livelli di zuccheri nel sangue

Anche avere un livello basso di zuccheri nel sangue dopo l’allenamento può far venire i brividi. Assicurati di aver mangiato a sufficienza prima di intraprendere un lungo allenamento. Soprattutto [carboidrati con indice glicemico basso,](/en/blog/posts/carbohydrates-blood-sugar-and-insulin-what-is-the-link/) che sono importanti per mantenere stabili i livelli di zuccheri nel sangue e aiutano a prevenire l’ipoglicemia dopo un workout intenso. Anche l’eccesso di attività fisica è responsabile della diminuzione della quantità di zuccheri nel sangue. Ecco perché è molto importante prendere sul serio i [giorni di riposo](/en/blog/posts/regeneration-use-non-workout-days-optimally/) per permettere al corpo di recuperare.

Fai una doccia calda

Se non ti sei già cambiato sul campo di allenamento, la prima cosa da fare una volta tornato a casa è toglierti i vestiti bagnati. Infatti, tutta quell’umidità a contatto con la pelle influisce sulla temperatura corporea più di quanto si pensi. Quindi buttati sotto una doccia calda o fatti un bel bagno ristoratore e lascia che i muscoli si rilassino e il corpo si riscaldi.

Prova Freeletics ora