Allenamento come ricompensa: Ironia o realtà?

Header 2

Hai presente quelle persone che dopo il lavoro preferiscono fare una lunga corsa invece di restare comodamente a casa a guardare Netflix con una pizza e un bicchiere di vino? O che quando sei a una festa, invece di prendersi un altro cocktail con te se ne vanno perché vogliono essere in forma per il workout della mattina dopo? Sono persone che sembrano avere tutto perfettamente sotto controllo, vero? Ma perché per loro è così facile prendere queste decisioni? Perché per loro queste scelte non sono una rinuncia, ma esattamente quello che preferiscono fare? Continua a leggere per scoprire come puoi allenare anche tu il tuo cervello ad avere voglia di un workout, invece di temerlo.

La chiave è imparare cos’è che ti fa sentire bene

Ma qual è la differenza tra una persona attiva e super motivata e una persona media? La risposta è semplice: la prima ha interiorizzato il fatto che l’allenamento la fa sentire bene. Per questo tipo di persone, allenarsi regolarmente è sinonimo di concedersi un lusso. Forse ora starai pensando che anche tu sai che l’allenamento fa bene al corpo, eppure non hai tutta questa voglia di farlo. Il punto è che saperlo non basta: devi provarlo sulla tua pelle. Perché? Perché il sistema limbico, detto anche “cervello emotivo”, impara cos’è che ti fa sentire bene. Durante l’allenamento vengono rilasciati vari ormoni nel centro di ricompensa del cervello, ed è per questo che ti senti alla grande e che il tuo umore migliora. Ottenere regolarmente questa “ricompensa” (ovvero questa sensazione di piacere e soddisfazione) e stabilire un rapporto tra lo sport e il miglioramento del tuo umore insegna al cervello che allenarsi è un’attività piacevole e positiva, e non solo per i suoi ovvi benefici fisici. Magari non succederà subito, ma con il tempo vedrai che allenarti regolarmente ti aiuterà a non essere di cattivo umore e a gestire meglio lo stress. Basteranno poche settimane per arrivare a questa fase.

Come convincere il tuo cervello a volersi allenare

Ma che succede se non fai parte di quel tipo di persone che vedono una corsa di 15 km come un lusso da concedersi? Non preoccuparti: questo modo di pensare e di comportarsi non è un tratto genetico. Il rilascio dei cosiddetti ormoni della felicità è una reazione biologica naturale del cervello che ogni persona può provare. Basta fare un tentativo e rendere l’allenamento un’abitudine. Anche se si dice che i workout cardio rilascino più endorfine di qualsiasi altro tipo di allenamento, puoi essere sicuro che una volta che ti sarai abituato, ogni tipo di sport che fa aumentare la tua frequenza cardiaca ti darà la sensazione di non poterne fare più a meno. E in realtà, non è dello sport che non puoi fare a meno, ma del modo in cui ti fa sentire. L’importante però è allenarti con continuità, così da rafforzare il legame tra l’impulso (la lunga corsa che fai la mattina) e la ricompensa (la fantastica sensazione che ti lascia una volta completata). Se hai difficoltà a iniziare, trasforma l’allenamento in un’occasione per socializzare e convinci il tuo partner o i tuoi amici a fare i workout con te, oppure unisciti a uno dei gruppi di allenamento nella tua zona. Mentre ti alleni, cerca di fare attenzione alla carica di energia che ti dà il workout e osserva come migliora il tuo umore. Fatti una foto dopo l’allenamento, quando ti senti invincibile e fiero del traguardo raggiunto. Ogni volta che la guarderai ripenserai a quanto ti ha fatto sentire bene quel workout, cosa che dovrebbe motivarti a farne un altro.

È tutta questione di tempo e impegno, ma se per ogni secondo di fatica e ogni goccia di sudore la ricompensa è il tuo benessere, ne vale la pena.