Ottieni il tuo Coach

Diventare più veloci: È tutta questione di genetica?

bella running

Secondo alcuni, sprinter si nasce e maratoneti si diventa. In realtà però non è necessariamente così; entrambe le attività richiedono fatica e impegno. Ma se la velocità non è una tua dote naturale, cosa puoi fare? Scopri su cosa si basa questa abilità e come fare per diventare la versione più veloce di te stesso.

Il corpo è composto da centinaia di milioni di fibre muscolari scheletriche che si distinguono in fibre “a contrazione lenta” e fibre “a contrazione rapida”. Le prime usano una grande quantità di energia, consumandola lentamente nel corso di un lungo periodo di tempo, fino a che non si stancano. Si tratta di fibre essenziali per gli esercizi e gli sport di resistenza, come le corse di distanza. Le fibre a contrazione rapida invece, entrano in azione durante i movimenti esplosivi e usano meno energia, ma si stancano molto più velocemente. Questo tipo di fibre è necessario per attività come gli sprint. Dato che le fibre a contrazione rapida possono crescere di misura, gli sprinter si contraddistinguono per i loro muscoli delle cosce particolarmente sviluppati e forti.

Veloci si nasce?

Il corpo della maggior parte delle persone è composto dalla stessa quantità di fibre a contrazione lenta e a contrazione rapida, ma in alcuni casi è possibile avere più fibre di un tipo che dell’altro. L’atleta che geneticamente ha più muscoli a contrazione rapida è più portato per gli sprint, mentre l’atleta che ha più muscoli a contrazione lenta per le maratone. È possibile però allenare questi due tipi di muscoli: gli sprint, l’allenamento con i pesi e l’allenamento a intervalli ad alta intensità favoriscono lo sviluppo delle fibre muscolari a contrazione rapida, mentre gli esercizi cardio (soprattutto le corse a lunga distanza) quello delle fibre a contrazione lenta.

Diventare più veloci non è solo questione di genetica; chiunque può farlo. Anche solo migliorare la tecnica di corsa, ad esempio imparare a usare le braccia nel modo giusto, è di grande aiuto. Molto utili per acquistare una tecnica di corsa migliore e, di conseguenza, diventare più veloci sono gli esercizi di coordinazione e mobilità. Per aumentare la tua velocità massima, oltre a sviluppare e rafforzare i muscoli delle gambe che ti spingono in avanti, l’ideale è un allenamento ad intervalli. Quindi continua ad esercitarti sugli sprint. Dovrai inoltre lavorare sui due livelli della coordinazione neuromuscolare: la coordinazione intramuscolare e la coordinazione intermuscolare. La prima ti permette di ottimizzare le unità all’interno di un singolo muscolo, riuscendo così a sfruttarne al massimo il potenziale, mentre la seconda ottimizza l’interazione tra i gruppi muscolari. Puoi migliorare la coordinazione intramuscolare e intermuscolare seguendo, rispettivamente, un allenamento di forza e uno di coordinazione.

Obiettivi diversi, allenamenti diversi

Che tu voglia migliorare di qualche secondo il tuo PB per le corse di 100m o completare una maratona, dovrai lavorare duramente in entrambi i casi ma ricordati che obiettivi diversi richiedono allenamenti diversi. Gli atleti che vogliono diventare più veloci nelle corse di distanza dovrebbero seguire un allenamento composto da lunghe corse a velocità moderata per migliorare la resistenza, allenamenti a intervalli rapidi per migliorare la velocità e corse più lunghe e veloci (ad esempio quelle contenute nel workout Shu di Freeletics Running). Gli sprinter dovranno invece continuare ad esercitarsi sugli sprint, concentrarsi sugli allenamenti di forza e migliorare la coordinazione.

In generale, gli atleti che vogliono diventare più veloci devono alternare in maniera adeguata un allenamento adatto ai propri obiettivi a delle fasi di recupero. È importante ricordare che il corpo ha bisogno di tempo a sufficienza per raggiungere obiettivi ambiziosi, quindi sii paziente e non mollare.

Alguém que queira aumentar a sua velocidade em geral terá de manter uma boa combinação de treinos adequados aos seus objetivos e manter uma boa regeneração. É importante lembrar que o corpo precisa de tempo suficiente para alcançar os objetivos elevados que você definiu. Então, seja paciente e continue se esforçando.